Il Centro di Vienna : la meraviglia e le bellezze dell'Innere Stadt
In AUSTRIA/ EUROPA

Il centro di Vienna : la meraviglia e le bellezze dell’Innere Stadt

centro di vienna

Bella ed affascinante la capitale austriaca ha tutto per piacere ed entusiasmare i suoi visitatori. Nel nostro itinerario di 4 giorni a Vienna (qui potete trovare il dettaglio ), siamo riusciti a scoprire tante delle sue bellezze; ma è in particolare il centro di Vienna che ci ha conquistato con un ricco condensato di tanti elementi di tradizione ma anche di modernità.

Il Centro di Vienna : l’Innere Stadt conquista con le sue bellezze

Vienna ha un centro storico relativamente raccolto, ma talmente bello da essere stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.  Il nucleo romano originario si è ampliato nei secoli, ed oggi ci appare con un insieme di grandi meraviglie.

Il Centro di Vienna e il Duomo di Santo Stefano

La Cattedrale di Santo Stefano,Stephandoms di origine medievale ( risale al XII secolo ) è il simbolo per eccellenza di Vienna e non si può mancare di visitarlo in Stephansplatz. Attrae per la sua imponenza, le sue torri e le tegole colorate che illuminano questa costruzione : oggi il più importante monumento gotico dell’Austria. Su una delle sue Torri la Adlertor di trova la più grande campana austriaca, la Pummerin; in questa chiesa si è sposato Mozart nel 1781 e sempre qui si sono svolti i suoi funerali nel 1791.

centro di vienna

Duomo di Santo Stefano

L’interno è altrettanto suggestivo con i suoi particolari barocchi

centro di vienna

Interno del Duomo di Santo Stefano

Ma nel cuore più tradizionale ecco uno specchio speciale per il Duomo la Haas Haus…

centro di vienna

Da Stephansplatz il nostro itinerario nel centro di Vienna

Da Stephanplatz  all’Hofburg

Una delle più belle passeggiate che abbiamo mai fatto nelle città dell’Europa visitate fino ad oggi : il centro di Vienna si visita con calma e tranquillità e da Stephansplatz si arriva allo stupendo Hofburg, il Palazzo Imperiale fra i più grandi del mondo,attraversando vie splendide di palazzi e chiese. Dal Graben (ovvero la fossa dove si trovava l’antico vallo romano), una piazza allungata vero centro commerciale piena di negozi,  palazzi eleganti e caffè dove anche noi ci siamo riposati ( prezzi accettabili data la posizione ) si arriva fino all’Hofburg, ammirando la colonna della peste, la Pestaule eretta nel 1693 per la fine della pestilenza, e, sulla destra la Peterskirche, piccola ma bellissima chiesa barocca.

il centro di VIenna

Colonna della Peste

In ogni palazzo della piazza ci sono dettagli e particolari da ammirare, quindi conviene camminare con calma e con il naso all’insù. Da notare la sigla K.U.K. in alcuni negozi, che sta ad indicare i fornitori della casa imperiale.

Proprio davanti all’Hofburg, arrivando dal Kohlmarkt ( antico mercato del carbone ma oggi elegante via di negozi fra i quali la pasticceria Demel  preferita dell’Imperatrice Sissi ) si arriva in Michaelerpaltz dove la bella e graziosa Chiesa di San Michele merita una visita.

Da Stephansplatz  fino alla Staatsoper

Da Stephansplatz si percorre un’altra grande strada commerciale, la Karntnerstrasse che esiste già dall’epoca medievale e dove si affacciano grandi catene, ristoranti ed alcuni negozi storici; si arriva fino alla bella Staatseoper ( il teatro più importante di Vienna realizzato alla fine dell’800 ) e da qui all’Hotel Sacher e al Museo Albertina. 

 

 

 

 

 

 

 

 

centro di vienna

Hotel Sacher

Un simbolo per eccellenza della Vienna storica.Esiste dal 1876 quando fu realizzato dal figlio dell’inventore della famosa torta, ed è diventato una della mete di grandi personaggi del ‘900. Cenare al Caffè non è molto costoso ( ma si può consumare anche solo una fetta della celebre torta), per godere della bellezza senza tempo degli ambienti,del servizio eccellente e della grande qualità del cibo. Sembra di tornare davvero nel passato, e naturalmente la torta è squisita; e per chi è celiaco c’è una scelta di dolci anche senza glutine.

il centro di vienna

Hotel Sacher

Museo Albertina

Neur Markt e la Cripta dei Cappuccini

Una delle piazze più belle del Centro di Vienna è all’interno della Karntnerstrasse è la Neur Markt. A dispetto del nome questa piazza risale al 1200, e di notte è molto suggestiva; di giorno invece è invasa dalle auto e francamente è un po’ deludente.

Neur Markt di notte

Circondata da palazzi del ‘700 ha al centro ha la Fontana della Provvidenza ( Donnerbrunnen) ma soprattutto la Chiesa dei Cappuccini con la sua celebre Cripta dove sono sepolti gli imperatori e le loro famiglie fino agli ultimi esponenti della famiglia d’Asburgo.

La Kaisergruft, o Cripta imperiale

A Vienna ci sono diverse Cripte nei sotterranei della Cattedrale di Santo Stefano : la cripta dove sono conservati i corpi dei Vescovi e e dei Cardinali della città; quella dei duchi e quella dove sono conservate le viscere degli imperatori. Nella Cripta dei Cappuccini sono conservati i corpi imbalsamati nei sarcofaghi più o meno imponenti.

il centro di Vienna

Cripta dei Cappuccini

Per quanto possa sembrare un po’ lugubre tuttavia, così come si ammirano i fasti dei palazzi imperiali, con la ricchezza dei loro appartamenti, anche le tombe degli imperatori e imperatrici (che sono qui raccolti dagli inizi del 1600), non sono meno ricche ed imponenti.

Alcuni sono più monumentali di altri, come quello dell’imperatrice consorte Maria Teresa D’Asburgo e del consorte l’imperatore Francescano Stefano.

Così come molto significativa è la sala che raccoglie i tre sarcofaghi dell’imperatore Francesco Giuseppe della moglie  Elisabetta ( detta Sissi ) e del figlio Rodolfo morto suicida nel 1889.

Anche lo sfortunato imperatore Massimiliano D’Asburgo fucilato in Messico e l’ultima imperatrice Zita ( nata nel 1982 in provincia di Lucca e morta nel 1989)

Ma ovviamente anche i matrimoni reali …

Per concludere il nostro itinerario del centro di Vienna non potevamo mancare la visita alla Chiesa degli Agostiniani, dove si sono svolti alcuni dei matrimoni reali. In particolare quello di Maria Teresa con Francesco Stefano, quello di Francesco Giuseppe con Elisabetta (Sissi ) ed anche Napoleone Bonaparte nel 1810 con Maria Luisa D’Austria.

Noi siamo rimasti affascinati ed innamorati dal centro di Vienna e voi ?

 

Per ogni ulteriore dettaglio potete consultare Wien.info

You Might Also Like