Il Carnevale di Viareggio : la Cittadella dove nasce il Carnevale
In LIFESTYLE/ LUCCA/ TOSCANA

Il Carnevale di Viareggio : la Cittadella dove nasce il Carnevale

il carneevale di viareggio

Viviamo due passi dalla Versilia ( tradizionale meta estiva stessa spiaggia stesso mare) e, negli anni abbiamo partecipato ai Corsi  Mascherati di un carnevale fra più antichi ( 145 anni nel 2018 ) e famosi del mondo, il Carnevale di Viareggio ma eravamo davvero curiosi di sapere : dove nasce il Carnevale ?

Il Carnevale di Viareggio : il Carnevale oggi

il carnevale di viareggio

Una manifestazione “di strada” coloratissima, piena di musica ( ogni anno viene scelta una canzone ufficiale ) e che richiama tantissimi visitatori.
E’ proprio una di quelle cose che almeno una volta, va vissuta in diretta.

il carnevale di Viareggio

Il Re del Carnevale

Ma la sfilata che si può ammirare sul lungomare nasce dalla perizia e dalla creatività di maestri artigiani che, a volte da generazioni, si tramandano l’abilità di usare la cartapesta ( fogli di carta di giornale incollati con farina sciolta in acqua ed usata dal 1925), nel creare strutture molto alte e articolate, dai colori sgargianti e con movimenti interni, ancora oggi in parte manuali, per rendere più naturale il movimento.
Visitare la Cittadella del Carnevale, dove nasce il Carnevale di Viareggio  è davvero un’esperienza divertente che racconta molti risvolti poco conosciuti.

il carnevale di viareggio

Gli hangar della cittadella

il carnevale di viareggio

Dove nasce il carnevale ? La fabbrica di oggi …

La “fabbrica “, nella sua sede attuale nata nel 2001, è una struttura architettonica di forma ellittica veramente molto bella.
Qui si trovano la Fondazione, che ogni anno organizza la manifestazione; il Museo, aperto nel 2003, ma soprattutto i sedici hangar.
In queste officine prendono vita i carri, opere bellissime ed invidiate nel mondo, la cui realizzazione richiede molti mesi, dalla approvazione dei disegni fino alle sfilate, che si concludono ogni anno con la scelta di un vincitore per ogni categoria.

il carnevale di viareggio
In due diverse occasioni abbiamo potuto curiosare dietro le quinte e ne abbiamo potuti vedere alcuni da vicino, ormai in fase di ultimazione, insieme alle prove di alcune coreografie ( sui carri più grandi possono essere presenti fino a 200 persone oltre a quelle che precedono a piedi rigorosamente coordinate con il tema del carro ).

il carnevale di viareggio

Trump Carnevale 2017

Carnevale 2017

Qui davvero ti senti al centro di un evento che dura poche settimane l’anno ma coinvolge e impegna tante persone durante tutto l’anno.

Visitare il Museo della Cittadella del Carnevale

Visitare il museo apre le porte di questo mondo davvero speciale.

il carnevale di viareggio

La Storia del Carnevale

La nascita, nel 1873, si deve ad alcuni studenti lucchesi che, per festeggiare il carnevale al Casinò di Viareggio,  decisero di fare una piccola sfilata nella Via Regia con carrozze che portavano persone mascherate.
Negli anni si passa dai carri trascinati da buoi fino a quelli di oggi divisi per categorie, legate alle loro dimensioni, compresi i gruppi di sei maschere, e le maschere singole.
Dal 1921 la musica accompagna la sfilata e nasce una rivista che ancora oggi pubblicizza il Carnevale; nel 1930 Uberto Bonetti inventò la maschera simbolo, il Burlamacco, con un vestito bianco e rosso, come gli ombrelloni delle spiagge dell’epoca.

il carnevale di viareggio
Rappresenta tutte le maschere : il vestito di Arlecchino, il cappello di Rugantino, il mantello di Balanzone, la gorgiera di Capitan Fracassa, il bottone di Pierrot, ed è accompagnato dalla maschera di Ondina, una bella ragazza in costume da bagno.

il carnevale di viareggio

il carnevale di viareggio

Burlamacco e Ondina

La satira politica e sociale degli anni ’70 del XX secolo

Dagli anni ’70 del XX secolo l’allegoria dei carri si apre alla satira politica Italiana e Internazionale, che si è sviluppato ed affermato nel corso dei decenni e ben rappresenta  lo spirito anticonvenzionale tipico dei toscani.
Già i bozzetti sono vere e proprie opere d’arte, come lo sono le miniature, che ricordano i carri vincitori negli ultimi anni.

il carnevale di viareggio

Il destino, infatti, di queste “ creature “ è quello di essere distrutte prima della realizzazione delle successive.
Un cenno particolare lo merita il carro del centenario, che pure non partecipava al concorso nel 1973 : una bomba che al suo scoppio si apriva in cinque cerchi olimpici simboli di pace e fratellanza.
Dietro le maschere e il divertimento, c’è un patrimonio di cultura e arte, che continua ad essere tramandato e sviluppato con grande amore e dedizione.

il carnevale di viareggio

Il museo ha anche un hangar a disposizione

Dal 2018 c’è la possibilità di visitare anche un hangar adibito a museo dove vengono conservati pezzi dei carri dell’anno precedente

il carnevale di viareggio

il carnevale di viareggio

Il piccolo principe

Qualche piccola anticipazione del 2018 in giro per gli hangar per scoprire il Carnevale di Viareggio del nuovo anno

Anticipazione 2018

il carnevale di viareggio

anticipazione 2018

Per ogni informazione sull’edizione del 2018 potete consultare  il carnevale 2018

il carnevale di viareggio

Locandina corsi del 2018

You Might Also Like