Palazzo Mansi a Lucca : la storia della moda delle donne attraverso i secoii
2 In LUCCA/ TOSCANA

Palazzo Mansi a Lucca: la storia della moda della donne attraverso i secoli

palazzo mansi a lucca visita

In diverse occasioni abbiamo descritto Palazzi e Ville lucchesi che hanno bellezze architettoniche e tesori artistici di grandissimo valore ( potete leggere di Palazzo Pfanner e delle Ville della Lucchesia ). In occasione della festa dell’8 marzo, anche se con qualche giorno di ritardo, ho avuto l’occasione di visitare Palazzo Mansi a Lucca un altro stupendo esempio della ricchezza dei palazzi nobiliari locali che oggi è sede di un Museo Nazionale.

Grazie a Paola Moschini, una guida bravissima e molto esperta, ho potuto fare una visita davvero speciale : un percorso, attraverso i secoli, nello stile e nella moda femminile, con abiti provenienti da una eccezionale raccolta privata e attraverso l’analisi di bellissimi quadri e affreschi.

Palazzo Mansi a Lucca : la storia della famiglia e del suo palazzo

Una storica famiglia lucchese, i Mansi, che, raggiunta la ricchezza grazie alle attività agricole, ha acquisito il titolo nobiliare e per consolidare il proprio prestigio, incrementato anche dalle attività commerciali, acquistò nel 1616 ( Ascanio Mansi ) 4 case con torri. Dalla metà alla fine del ‘600 venne trasformato in un elegante palazzo barocco, realizzando un vero e proprio palazzo “reale” per ricevere illustri personaggi. Già l’ingresso che ospita una carrozza di Maria Luisa di Borbone, signora di Lucca dopo la caduta di Napoleone e la fine del governo della principessa Elisa Bonaparte Baciocchi, manifesta l’intenzione di realizzare un luogo sfarzoso e molto elegante in contrasto con la facciata molto semplice.

palazzo mansi a lucca visita

Carrozza di Maria Luisa di Borbone

Gli abiti delle donne nel tempo : un percorso fra quadri e abiti

Una visita a Palazzo Mansi a Lucca significa attraversare sale affrescate ed ancora parzialmente arredate con pregiati mobili, arazzi e decori ed è un’esperienza alla quale dedicare un po’ di tempo se siete nella nostra città ( potete trovare qualche spunto di visita per 2 giorni a  Lucca ).

palazzo mansi a lucca visita

La pantera e lo stemma di Lucca

In questi ambienti così riccamente decorati sono ospitati temporaneamente ( fino al 7 aprile 2018) splendidi abiti degli anni ’50 del ‘900, prestati da una raffinata collezionista ed antiquaria lucchese, Renata Frediani. Entrata in possesso di una splendida collezione di eleganti abiti da sera e da cocktail li ha sapientemente esposti nella loro ambientazione migliore e corredati da bigiotteria americana d’epoca.

Le sale che celebrano matrimoni della famiglia : La Galleria Nuova e La Sala della Musica

Salendo lo scalone si arriva in due sale fra le più belle, dove sono esposti abiti davvero spettacolari. La Galleria Nuova ( che risale alla fine del ‘700 ) di stile neoclassico è uno spettacolo di stucchi dorati e luce. Qui si trova l’abito più sfolgorante  realizzato per l’incoronazione della Regina Elisabetta II a Londra ( 2 giugno del 1953)  per una misteriosa baronessa.

palazzo mansi a lucca visita

Gallera Nuova Palazzo Mansi

Come la sala brilla di stucchi dorati e le specchiere risaltano il bianco lucente delle pareti, così i decori del tulle con il quale è realizzato l’abito lo fanno brillare in modo eccezionale.

palazzo mansi a lucca visita

Abito in tulle con decorazioni

Nella successiva Sala delle Musica si trovano stupendi affreschi ( che risalgono alla fine del ‘600) e ritraggono scene della mitologia greca ( la “Scelta di Paride” e la “Fuga di Enea da Troia), con la rappresentazione dei tipici abiti delle donne con semplici pepli segnati da cinture e capelli lunghi sapientemente acconciati.

palazzo mansi a lucca visita

Sala della musica

palazzo mansi a lucca visita

Il Giudizio di Paride

palazzo mansi a lucca visita

Abito da sera

Le sale della pinacoteca : le donne e i loro abiti nel ‘700 e nell’800

In alcune camere più piccole sono conservati diversi quadri che non costituiscono il patrimonio originario della famiglia Mansi, perché depredato con la fine della Repubblica di Lucca, ma sono il lascito del Granduca Leopoldo di Toscana che donò molti dipinti di grandi artisti presi dalla collezione medicea fiorentina ( da Tiepolo a Luca Giordano compresi autori fiamminghi).

Alcune di queste tele sono interessanti per questo speciale percorso di visita, con tre donne del rinascimento con abiti a fogge completamente diverse a seconda della evoluzione dei tempi  corsetti, colli alti, spalle e braccia coperte abiti di colore scuro, e solo in qualche caso con dettagli in bianco più leziosi, come colletti e polsini in pizzo.

palazzo mansi a lucca visita

Sala della Pinacoteca

Le sale degli arazzi

Nella loro attività di commercianti i Mansi furono in qualche caso ricompensati con beni artistici di pregio; in particolare con arazzi di origine fiamminga che non furono mai rivenduti. Per completare l’arredo  delle due grandi sale ne furono ordinati altri : qui sono esposti due abiti da cocktail dall’apparenza più semplice ma non meno raffinati ed eleganti.

palazzo mansi a lucca visita

Sala degli Arazzi

palazzo mansi a lucca visita

Sala degli Arazzi 2

La Stanza dell’Alcova

Una splendida alcova con un letto tipico lucchese ( un baldacchino a due colonne ) rivestito di seta con ricami preziosi anch’essi tipici di Lucca. Una stanza realizzata per la prima notte di nozze di Luigi Mansi e Ersilia Santini nel ‘700. La futura sposa, dal convento, dove si trovava in attesa della nozze, scrisse numerose lettere al fidanzato a testimonianza del suo amore sincero. Ed anche in questa sala si trovano due bellissimi abiti da sera, uno nero e uno grigio con soprabito coordinato.

Palazzo Mansi a Lucca : gli abiti dalla corte di Elisa Baciocchi ai primi del ‘900

Nell’era imperiale di Bonaparte, la tipica famiglia lucchese è rappresentata in un quadro dove sono tutti i componenti sono riuniti in un passatempo tipico dell’epoca : fare musica …

Il Museo conserva anche una piccola raccolta di abiti di tipiche stoffe lucchesi, la cui tradizione è secolare, con abiti di corte di Elisa Baciocchi fino ai primi del ‘900.

La principessa Elisa Bonaparte Baciocchi fu una signora illuminata e determinata e portò fasto e splendore nelle sale del Palazzo Ducale di Lucca con la nuova moda più leggera e leggiadra …

palazzo mansi a lucca visita

Ritratto della Principessa Elisa

palazzo mansii a lucca visita

Abiti della corte Baciocchi

palazzo mansi a lucca visita

Abiti dell’800

palazzo mansi a lucca visita

Abiti del ‘900

Palazzo Mansi a Lucca : una visita nel tempo della bellezza delle donne

E una visita così speciale e coinvolgente non può che terminare con due immagini di donne della fine ‘800 primi ‘900 : una Felicita Guerrero destinata ad un matrimonio senza amore in Argentina e qui uccisa da un’amante tradito.

palazzo mansi a lucca visita

Felicita Guerrero

Ma la solarità di una donna del nuovo secolo ci restituisce la bellezza dei nuovi tempi e la speranza di nuove conquiste …

Per ogni informazione su tour guidati e visite personalizzate potete contattare Paola Moschini :

info@paolamoschini.com

Per ogni ulteriore informazione sugli orari e i periodi di visita potete consultare Musei lucchesi.

You Might Also Like

  • Barbaraetwins
    10 aprile 2018 at 11:04

    Ma che belle sale e sopratutto mostra . Lucca non ci sono mai stata sdevo rimediare 😍

    • Ilaria Di Lucca
      10 aprile 2018 at 19:02

      Palazzo Mansi e Lucca in genere hanno davvero tante bellezze da scoprire. La mostra purtroppo non è durata molto e forse non è stata neanche molto ben pubblicizzata, ed è un peccato per gli abiti davvero splendidi!