Cosa vedere a Cracovia in 3 giorni : il nostro itinerario fra la città e i dintorni
In MONDO/ POLONIA

Cosa vedere a Cracovia in 3 giorni : il nostro itinerario fra la città e i dintorni

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Da qualche anno approfitto del mio compleanno per un breve stacco alla fine di settembre, ed è l’occasione per l’ultima vacanza prima dell’inverno. Nel 2018 abbiamo trascorso tre splendidi giorni a Londra  approfittando di tariffe aeree molto vantaggiose acquistate con largo anticipo; lo stesso è successo nel 2019 e questa volta ho scelto di scoprire cosa vedere a Cracovia in 3 giorni.

Cosa vedere a Cracovia e dintorni in 3 giorni

La nostra prima volta in Polonia è stata dedicata a questa città famosa per bellezza e storia; una storia molto antica che l’ha resa importante fin dai secoli passati. Una storia anche molto  dolorosa, legata allo sterminio degli ebrei, con i vicini campi di concentramento e il suo quartiere ebraico simbolo di quegli eventi.

Oggi è una città molto vivace e turistica oltre che una della più importanti sedi universitarie del paese. Il suo centro storico è Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1978.

Cosa vedere a Cracovia : la città vecchia

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Circondata da un anello di giardini pubblici, dove un tempo c’erano le antiche mura, la città vecchia (Stare Miasto) è un dedalo di strade e stradine, pulite ed eleganti con palazzi ben tenuti e che convergono tutte verso la piazza del Mercato Principale (Rynek  Glowny) vero concentrato di bellezza, la prima tappa fra cosa vedere a Cracovia in 3 giorni.

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Giardini di Cracovia

Consiglio di arrivare in piazza percorrendo la strada Florianska, una delle più belle, un tempo parte del percorso Reale che portava al Castello ; dopo aver ammirato un antico bastione (il Barbakan del XV sec.), molto ben conservato, si entra nella città vecchia attraverso la porta Florianska (del ‘300), la porta di San Floriano, che mantiene ancora una parte delle antiche mura.

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Barbakan

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Porta Florianska

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

La piazza del Mercato

Una vista a 360° gradi rivela dettagli molto diversi fra chiese e palazzi, un insieme armonioso e aggraziato, che cattura l’attenzione a qualunque ora del giorno (e della sera) regalando sempre diverse prospettive.

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Vista della piazza del Mercato

Ovviamente è il centro turistico per eccellenza di Cracovia; animata, piena di locali (noi ne abbiamo provati due e li possiamo senz’altro consigliare), e quindi sempre affollata, anche quando piove.

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Veduta notturna

Lo sguardo viene catturato dalla Chiesa di Santa Maria, imponente con le sue due torri di altezza diversa, è il risultato di molti rifacimenti a partire dalla metà del 1200. Ampliata più volte, ha una ricchezza d’interni davvero eccezionale, con decori e affreschi barocchi raffinati e di grande impatto.

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Chiesa di Santa Maria

Una ricchezza ed opulenza che ci ha colpito nella maggior parte delle chiese della città che abbiamo visitato, una su tutte la cattedrale del Castello di Wawel.

Bello, al centro della piazza, il Mercato dei Tessuti anch’esso di origina trecentesca con bei portici laterali e al cui interno oggi si trovano botteghe artigiane molto colorate. Al piano superiore si trova la Galleria d’arte Polacca che non abbiamo avuto il tempo di visitare.

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Mercato dei Tessuti

Anche altri dettagli della piazza sono degni di attenzione : di fronte al mercato la statua del più importante poeta del romanticismo polacco e la piccola chiesa dedicata a San Adalberto; ma soprattutto la bella torre del Municipio, (costruita fra il XIII e il XIV secolo) che è tutto quel che resta del palazzo demolito agli inizi dell’800.

Cosa vedere a Cracovia : il Castello di Wawel

Come a Praga  anche a Cracovia il Castello domina la città; per arrivare al Castello di Wawel a piedi si prende la Ulica Grodzka dalla piazza del Mercato :  una passeggiata molto piacevole, con bei negozi, piazze e chiese molto interessanti (se avete tempo potete anche acquistare qualche souvenir natalizio).

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Ingresso del Castello Wawel

Confesso che il complesso del Palazzo Reale e della sua Cattedrale (entrambi voluti da re Casimiro III il Grande alla metà del 300) ci sono piaciuti, ma non quanto quello di Praga; non hanno la stessa magia ed imponenza, anche se resta una visita da non mancare a Cracovia.

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Giardino del Castello

Solo una piccola parte degli gli interni del Palazzo sono visitabili, e non mi sono sembrati memorabili, e come nella Cattedrale non si possono scattare foto.

Cortile d’onore del Castello

Per l’accesso alle sale del Castello è necessario pagare un biglietto , come per la Cattedrale, ma l’acquisto è separato.

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Un torrione del Castello

Per quanto piccola, la Cattedrale dei SS. Venceslao e Stanislao è ricca di opere d’arte fino all’eccesso; non c’è un angolo privo di decori, stucchi, marmi, dorature affreschi. Si resta persino un po’ frastornati da tanta magnificenza in uno spazio piuttosto contenuto.

Consacrata nel 1364, è stata continuamente arricchita nei secoli successivi fino ad essere quella che è oggi, un vero e proprio Pantheon dove si trovano le tombe dei re di Polonia. Interessante anche la salita alla torre di Sigismondo per le campane e la vista sulla città.

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Veduta dalla Torre di Sigismondo

Abbiamo avuto la fortuna di vedere il giardino ancora perfettamente fiorito con colori autunnali appena accennati; e la giornata di sole ci ha permesso anche una bella vista sul lungofiume che ha un suo fascino particolare (per chi vuole scendere fino a terra si può visitare la Grotta del Drago).

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Il quartiere ebraico e la fabbrica di Schindler

Il quartiere ebraico, Kazimierz,  è una zona molto caratteristica e mi dispiace solo che la pioggia scrosciante ci abbia costretto ad un giro molto rapido.

Fondato come città autonoma nel 1335 da re Casimiro III, dal XV secolo divenne il centro della vita della comunità ebraica, almeno fino al 1941 quando tutti gli abitanti furono deportati dai tedeschi. Noi siamo riusciti a visitare gratuitamente la Sinagoga Vecchia,  oggi non più dedicata al culto ma ad esposizioni di cultura ebraica.

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Vecchia Sinagoga

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Purtroppo le altre sinagoghe erano chiuse per festività e il ritorno della pioggia ci ha obbligato a ripararci velocemente nella Fabbrica di Schindler che si trova nel vicino quartiere di Podgorze.

Per arrivarci si attraversa il ponte sulla Vistola, il fiume di Cracovia; in questo quartiere fu realizzato nel 1941 dai nazisti il ghetto ebraico; un alto muro di cinta lo delimitava, e qui furono costrette a trasferirsi oltre 15.000 persone che vissero in grandi ristrettezze prima di essere deportate ed uccise.

cosa vedere a Cracovia in 3 giorni

Ingresso Fabbrica di Schindler

Un ruolo particolare per salvarne un buon numero lo ha avuto  Oskar Schindler la cui storia è stata resa famosa dal regista Steven Spielberg con un bellissimo film nel 1993, di cui si trovano molte inquadrature e diversi “cimeli” al pianoterra della fabbrica.

cosa vedere a Cracovia in 3 giorni

Tuttavia il museo non è dedicato a questo personaggio (un nazista che doveva rilanciare e sviluppare l’azienda con manodopera ebraica, ma che finì col salvarne diverse migliaia) quanto piuttosto una ricostruzione della dura vita nel ghetto, dove le persone subivano la totale mancanza di libertà.

I tram che attraversavano il ghetto diretti al centro della città non potevano fermarsi e le finestre delle abitazioni rivolte verso la zona “ariana” erano murate. Fra le cose da vedere a Cracovia in 3 giorni la visita al museo di Schindler è un’altra tappa da non perdere per calarsi almeno per qualche ora nell’ambiente cupo e violento della persecuzione degli ebrei.

Noi abbiamo avuto la possibilità di una visita gratuita ma senza guida. Vi consiglio invece un tour guidato per comprendere meglio tutti i particolari di questo luogo particolare e denso di storia.

Se quel lunedì la visita alla fabbrica di Schindler era gratuita, viceversa il lunedì è il giorno di chiusura del Museo Nazionale dove è custodita la famosa “Dama con l’ermellino” dipinta da Leonardo : quando si dice essere fortunati ma non troppo.

Le chiese e le strade

Quando si visita una città andare a spasso anche senza una meta precisa permette di apprezzare tanti dettagli. Il centro di Cracovia è ricco di palazzi, ma anche di chiese (dove non sempre si possono scattare foto) che meritano una visita, come la Chiesa dei Francescani e la Chiesa della SS.Trinità o dei Domenicani ( all’incrocio con la Grodzka) quasi speculari.

Poco oltre questo incrocio, sempre sulla stessa strada la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo (la più antica chiesa barocca di Cracovia) con un imponente muro di recinzione adorno delle statue degli apostoli e la piccola chiesa di S.Andrea.

cosa vedere a cracovia in 3 giorni

Chiesa di San Pietro e Paolo

Interno della Chiesa di Sant’Andrea

Nella maggior parte dei luoghi religiosi si trovano omaggi a Giovanni Paolo II diventato Papa nel 1978 quando era Arcivescovo di Cracovia. Che la città sia un importante centro cattolico lo abbiamo potuto constatare dalla grande partecipazione ai riti religiosi della domenica.

Nel complesso la città ci è piaciuta, ma non ci ha conquistato. Bella ma non splendida con qualche dettaglio di fascino; del resto non credo a coloro che esaltano ogni luogo senza trovare mai difetti. Più semplicemente ognuno “sente” i luoghi più o meno affini al proprio gusto.

Cosa vedere nei dintorni di Cracovia

Cracovia ha un centro piccolo e facile da visitare anche in poco tempo, mentre almeno un giorno è necessario per la visita ad Auschwitz e Birkenau , che distano circa 60 km dalla città.

Con una mezza giornata in più avremmo potuto visitare anche le famose miniere di sale, ma dovendo scegliere abbiamo preferito la prima alla seconda opportunità, forse un po’ più scontata e turistica.

Per chi si trova a Cracovia per qualche giorno, credo che sia molto importante la visita ai campi di sterminio di Auschwitz Birkenau ; è un’esperienza sicuramente molto forte ed impegnativa, e probabilmente non è per tutti (sicuramente non per i bambini) : ma ritengo che sia indispensabile vedere con i propri occhi quanto profondo sia l’orrore e la tragedia che si è compiuta in questi luoghi.

visita ad Auschwitz birkenau

Si arriva da Cracovia attraversando una bella zona di campagna, ordinata, con villaggi semplici ma graziosi; segno di una grande attenzione per il proprio territorio. Ci vogliono quasi due ore di viaggio e per quanto sia possibile fare questo pellegrinaggio in piena autonomia, consiglio di fare un tour guidato ad Auschwitz  per affrontarlo con maggior consapevolezza.

Dettagli organizzativi

Per arrivare a Cracovia, da Pisa, abbiamo approfittato di un’ottima tariffa Ryanair acquistata con molto anticipo e per arrivare dall’aeroporto di Cracovia all’hotel abbiamo scelto un taxi alla tariffa di 100 zloty (circa 20€) prenotato in anticipo attraverso l’hotel.

Del resto visto il costo modesto dei taxi li abbiamo usati altre volte per spostarci in città.

Non avendo intenzione di visitare musei nel breve tempo a nostra disposizione non ho utilizzato la Krakov Card che vale anche per i trasporti pubblici. L’ingresso

Consiglio di portare con sé una piccola quantità di zloty (all’aeroporto si trovano comunque molti bancomat), per il resto carta di credito e bancomat funzionano ovunque.

Per noi ho scelto l’Art and Garden Hotel, un boutique hotel molto particolare a circa 10 minuti a piedi dal centro storico : il pernottamento con la colazione (molto abbondante e varia) è stato piacevole e mi sento di consigliarlo per la cura dei dettagli, la pulizia e la gentilezza del personale. Anche cenare nel ristorante è stata un’esperienza di grande gusto.

You Might Also Like