La visita al Palazzo Reale di Torino : fascino raffinato fra arte e storia - Ricordi in Valigia
In ITALIA/ PIEMONTE

La visita al Palazzo Reale di Torino : fascino raffinato fra arte e storia

palazzo reali di torino

Quanto vi piacciono le visite ai palazzi reali o alle dimore storiche di nobile ed aristocratica memoria ? A noi molto, e un po’ ovunque riusciamo a trovare sempre abitazioni antiche degne di nota da scoprire, e nel tempo non sono mancate visite in Italia e all’estero che ci hanno conquistato per la loro bellezza e ricchezza delle decorazioni ed arredi. La visita al Palazzo Reale di Torino  è una tappa obbligata se siete in città per qualche giorno, che si accompagna a molte altre di grande interesse. Vi porto con me fra queste sale eleganti e preziose.

La visita al Palazzo Reale di Torino

palazzo reale di torino

Vista notturna del Palazzo Reale di Torino

L’ultimo vero viaggio di questi mesi è stato quello che ci ha portato per un fine settimana lungo a Torino  ; una città raffinata e piena di vita oltre che ricca di emblemi della nostra storia patria e non solo; il cuore della città è sicuramente rappresentato dal Palazzo Reale che oggi domina con la sua imponenza, piazza Castello.

Racchiuso da una cancellata, la Piazzetta Reale, quello che fu il centro del potere sabaudo e dei re d’Italia prima del trasferimento della capitale d’Italia a Roma, è una lunga teoria di stanze riccamente decorate degne di una famiglia reale; il polo museale (Musei Reali) comprende, insieme agli appartamenti, l’Armeria, i giardini, la Galleria Sabauda e il Museo delle antichità.

Insieme alle altre residenze sabaude (molte in tutto il Piemonte) anche il Palazzo Reale di Torino è diventato Patrimonio dell’Unesco dal 1997 .

Il Palazzo Reale di Torino

Le stanze reali

La realizzazione del palazzo fu voluta da Emanuele Filiberto nel 1583 per farne  la degna sede del ducato; il primo progetto fu continuamento abbellito e arricchito (per esempio con la realizzazione della Cappella della Sindone che si poteva raggiungere dall’interno del Palazzo) grazie al contributo di architetti, ingegneri e artigiani per tutto il 1600 fino a quando, nel 1713, il palazzo divenne reale con l’incoronazione di Vittorio Amedeo II a re di Sicilia.

palazzo reale di torino

Scalone d’Onore

Il palazzo continuò ad essere oggetto di continui interventi fino almeno alla metà del’800 (il grande scalone d’onore è stato ristrutturato nel 1861) per poi essere sospesi dopo il trasferimento della capitale prima a Firenze e poi a Roma; oggi è patrimonio artistico della città ed una parte consistente è visitabile solo in occasioni particolari.

Dallo scalone d’onore si sale al piano nobile dove si trova l’appartamento di rappresentanza, un insieme di sale che avevano una funzione pubblica. Dal salone della Guardia Svizzera, alla fastosa sala del Trono, dal Gabinetto Cinese alla elegante sala da pranzo : i particolari e i dettagli sono tantissimi e tutti da ammirare. Stucchi, arazzi, dorature, quadri e marmi : tutto contribuisce al fasto e alla grandezza di questi ambienti.

palazzo reale di torino

Sala della Guardia Svizzera

 

Sala del Trono

palazzo reale di torino

Gabinetto cinese

palazzo reale di torino

Sala da pranzo

Per non parlare di dorature ed affreschi nella Galleria del Daniel (dal nome del pittore viennese che affrescò i soffitti a volta)  e lo splendore abbagliante dei marmi della Sala da Ballo.

palazzo reale di torino

Galleria del Daniel

palazzo reale di torino

Sala da Ballo

palazzo reale di torino

Sala del Consiglio

L’Armeria Reale

palazzo reale di torino

Galleria Beaumont

Prima di concludere la visita della sale di rappresentanza, nella parte orientale del piano nobile si trova l’Armeria Reale dove dal 1837 sono esposte le raccolte e le collezione dei Savoia di armi, armature, ed ogni genere di cimelio militare di origine classica, medievale o cinquecentesca. Nella Galleria, che porta il nome del pittore che nel ‘700 ne ha dipinto la volta, si resta davvero impressionati dalla quantità di armature e armi provenienti da varie parti del mondo.

La Galleria e la Cappella della Sindone

La galleria collega dalla Sala della Guardia Svizzera verso la Cappella della Sindone che, fino al 1997, anno di un disastroso incendio che ha provocato gravissimi danni, ha ospitato la Sacra Sindone ora custodita all’interno del Duomo. I lavori di ristrutturazione sono ancora in corso e ma se ne possono già vedere i risultati.

Galleria Sabauda e Museo delle Antichità

La Galleria Sabauda, alla quale si accede anche dai giardini è una bellissima collezione che raccoglie su quattro livelli oltre 500 opere d’arte; fu inaugurata da Carlo Alberto di Savoia nel 1832 e dal 2014 si trova esposta in questa location. Sono esposte importanti opere di artisti piemontesi, ma non solo; si tratta di una raccolta di grande valore comprese sculture e dipinti che abbracciano periodi storici di lungo periodo.

palazzo reale di torino

Galleria Sabauda

Dalle opere antiche a quelle rinascimentali italiane (Beato Angelico, Filippino Lippi, Guercino, Pollaiolo ma anche Paolo Veronese) ma anche importanti esempi dell’arte pittorica fiamminga.

Al piano interrato si trova, invece, una raccolta di reperti archeologici piemontesi anche questi in parte raccolti dai Savoia e in parte grazie a donazioni e acquisizioni come quelle etrusche, greco-romane o cipriote. Anche i reperti archeologici di Torino sono il frutto di una serie di aggiunte successive oltre che di scavi più recenti; fra questi per esempio il cosiddetto Tesoro di Marengo che è stato rinvenuto nelle campagne di Alessandria.

palazzo reale di torino

Museo di Antichità

I Giardini Reali

Purtroppo a causa di una pioggia battente non abbiamo potuto visitare i giardini come avremmo voluto; quindi ci siamo accontentati di una vista dall’alto durante il giro del palazzo. Vi auguro maggior fortuna e di avere tempo da dedicare a questa bella passeggiata; come vi consiglio di dedicare un pomeriggio ad un’altra stupenda dimora reale, la Venaria Reale  alle porte di Torino nel comune omonimo.

palazzo reale di torino

Vista sui giardini di Palazzo Reale

In considerazione delle attuali limitazioni imposte dalla pandemia di Covid vi consiglio di controllare le condizioni valide per gli spostamenti e nel caso di prenotare in anticipo i biglietti per un tour guidato del Palazzo Reale  per seguire al meglio la visita al Palazzo Reale di Torino.

You Might Also Like