Corridoi turistici covid free : la riapertura di alcune destinazioni extra UE - Ricordi in Valigia
In MONDO

Corridoi turistici covid free : la riapertura di alcune destinazioni extra UE

corridoi turistici covid free

Il mondo che fino a due anni fa sembrava non avere nessun confine per tutti i viaggiatori, si è improvvisamente ristretto in questi ultimi mesi e le restrizioni dovute alla pandemia di covid hanno limitato gli spostamenti di tutti. Ora che anche gli USA hanno riaperto le frontiere ai turisti con tutte le cautele del caso il governo italiano ha stabilito, da settembre, le regole per poter tornare a viaggiare verso alcune selezionate destinazioni extra europee con corridoi turistici covid free.

Corridoi turistici covid free

Eravamo abituati a viaggiare senza limiti, a pensare che bastasse davvero poco per prenotare un volo verso qualunque luogo del mondo per scoprire meraviglie. Oggi è tutto molto complicato e per garantire la salute di tutti. ma anche permettere la ripresa delle attività turistiche, in grave crisi per la chiusura delle rotte turistiche, si sono rese necessarie alcune disposizioni stringenti per tornare a viaggiare in alcune destinazioni da sogno.

In questo primo elenco sono comprese :

Aruba – Maldive – Mauritius – Seychelles – Repubblica Dominicana – Egitto (ma solo Sharm El Sheikh e Marsa Alam).

Per partire, quindi, si applicane alcune regolamentazioni ben precise di carattere sanitario e organizzativo.

Regole sanitarie

Possono partire solo i viaggiatori in possesso della certificazione completa di vaccinazione o di guarigione, che devono sottoporsi ad un tampone negativo nelle 48 ore precedenti alla partenza e, se la permanenza si protrae per più di 7 giorni, è necessario un ulteriore tampone in loco; anche per il rientro è obbligatorio un tampone negativo nelle 48 ore prima dell’imbarco e all’arrivo in Italia è richiesto un nuovo tampone negativo.

Con tutti questi passaggi (un po’ stringenti al momento) decade l’isolamento fiduciario e la quarantena; per i bambini fino a 6 anni non sono previsti né quarantena né tampone, mentre per i ragazzi da 6 a 17 anni può essere prevista l’esecuzione di un tampone con esito negativo ma sono esentati da isolamento fiduciario se accompagnati da un genitore con certificato vaccinale (o di avvenuta guarigione).

Regole organizzative

In questo momento non sono ammesse organizzazioni “fai da te” ma è indispensabile rivolgersi ad un tour operator o agenzia di viaggi, che può garantire una attenta selezione di strutture con personale vaccinato e testato periodicamente; è previsto inoltre che al viaggio sia sempre associata una adeguata copertura assicurativa che deve comprendere anche la possibilità del rientro sanitario protetto di viaggiatori positivi.

Nel caso, infatti, che ci si ritrovi con un test positivo sarà indispensabile seguire le regole del paese nel quale si soggiorna e la prima conseguenza sarà l’isolamento in quarantena anche dei contatti diretti del viaggiatore positivo.

Continua ad essere prevista la compilazione del modulo digitale  con l’indicazione di tutti i dati idonei al tracciamento dei viaggiatori.

 

Per ulteriori approfondimenti e dettagli consiglio come sempre di consultare  Viaggiare Sicuri  a cura del nostro Ministero degli Esteri.

You Might Also Like